INNOVAZIONE, PRODOTTI BEAUTY, IL MONDO DEL DESIGN

Bottigliette di profumo, fonte di ispirazione

 

Le bottigliette di profumo giocano un ruolo importante nella creazione dell’immagine di marca per qualsiasi azienda. Ma chi è stato il primo a pensare che creare bottigliette di profumo belle e delicate potesse dare un valore aggiunto ai marchi? Per scoprire l’origine delle boccette di profumo così come le conosciamo oggi, bisogna andare a Parigi tra la fine del XIX e l’inizio del XX secolo. È qui che il creatore René Lalique, uno degli artisti più importanti dell’epoca, ha dato vita al patrimonio di design su vetro e cristallo che è giunto sino a noi.

 

Elevare il vetro e il cristallo al rango di gioielli

René Lalique era un noto designer che all’inizio della sua carriera, ispirandosi alla femminilità, alla fauna e alla flora, ha impiegato la sua immaginazione nella progettazione di gioielli. La sua popolarità è stata enorme nella società dell’epoca e i disegni dei suoi gioielli, basati su quelle 3 F (fauna, flora e femminilità) ne hanno fatto una delle figure più conosciute dell’Art Deco e dell’Art Nouveau del tempo.

Tuttavia, Lalique non si accontentava di questo successo e aveva deciso di scoprire quali potenzialità avessero il vetro e il cristallo nelle varie sfaccettature della creazione decorativa. Bottiglie di profumo, lampade, pannelli decorativi e innumerevoli opere in vetro e cristallo lo hanno reso noto come “il Rodin della trasparenza”, appellativo datogli da un romanziere suo contemporaneo. In questo modo, Lalique è riuscito a elevare materiali umili come il vetro o il cristallo al rango di gioielli, grazie ai suoi disegni artistici accurati e originali.

 

Pioniere nel design di boccette di profumo

L’artista, nella seconda fase della sua vita, si è concentrato sulla creazione di bottigliette di profumo e con i suoi disegni è riuscito a proporre modelli sorprendenti e iconici. Così, ha trasformato un oggetto come il contenitore del profumo in qualcosa che dona valore aggiunto e unicità all’immagine del marchio. Prima delle sue proposte, le bottigliette di profumo avevano forme semplici, come quella di un fiasco, erano completamente lisce e non erano fatte per bellezza, ma dovevano semplicemente essere funzionali.

 

Alcune curiosità

Nel corso della sua vita, Lalique partecipò a diversi progetti di architettura e di ingegneria, in cui il suo contributo consistette nella creazione di elementi decorativi in vetro o cristallo, avendo come fonte di ispirazione sempre gli elementi femminili e floreali delle sue bottigliette di profumo. Ad esempio, progettò il tappo del radiatore per alcune marche di auto della sua epoca, ispirandosi ad opere d’arte come la “Vittoria alata di Samotracia”, attualmente esposta al Museo del Louvre di Parigi. Progettò inoltre alcuni pannelli per il vagone ristorante dell’Orient Express e lampade e altri elementi decorativi per transatlantici francesi dell’epoca.

Senza dubbio, la figura di René Lalique e la sua enorme eredità continuano a ispirare profumieri e designer in diversi ambiti dell’odierna creazione artistica.

 

Noi di ESTAL conosciamo la duttilità e le enormi possibilità offerte da un materiale bello e trasparente come il vetro, dato che ci dedichiamo ad esso da oltre 25 anni. I nostri designer sono esperti nel creare bottiglie di profumo che sublimano l’immagine di ogni marchio. Disponiamo di disegni già pronti o, se preferite, possiamo affiancarvi dall’inizio alla fine, per realizzare qualsiasi disegno o progetto voi abbiate in mente.

Questo sito Web utilizza cookie propri e di terzi per migliorare i nostri servizi in base alle preferenze dell'utente, analizzando le abitudini di navigazione. Se l'utente continua a navigare, si ritiene che ne accetti l'utilizzo. Per maggiori informazioni sulla nostra politica sui cookie, fare clic qui.

Accetto